Anziani in Rsa: 1 su 5 è malnutrito

Anziani in Rsa: uno su 5 è malnutrito.

La malnutrizione è uno stato di carenza di macronutrienti come le proteine e di micronutrienti come vitamine e minerali ormai considerata una vera malattia, una “sindrome” dallo scarso apporto o dalla incapacità di assorbire le sostanze introdotte con l’alimentazione.
«Se guardiamo alla malnutrizione come ad una vera e propria malattia con effetti che agiscono non solo sul quadro clinico del paziente ma anche sulla sua qualità di vita” afferma il Professor Muscaritoli, “dobbiamo riconoscere che all’interno delle RSA i servizi di ristorazione non sono tenuti in debita considerazione: i menù sono spesso ripetitivi, i cibi poco appetibili, gli orari rigidi, la qualità delle materie prime predilige talvolta la convenienza economica a scapito della qualità”.

Percentuali di anziani malnutriti secondo i dati del Ministero della Salute:
4-10% di coloro che vivono al domicilio;
20% dei residenti in RSA;
40% di quelli ricoverati in ospedale;
70% di quelli ricoverati in reparti di lungodegenza. Circa il 42% degli anziani risulta malnutrito al momento del ricovero in ospedale contro il 18% degli altri ricoverati.

Condividi

Altro che potrebbe interessarti